La raccolta delle erbe spontanee in Val Rendena

449 Views

Io mungo il prato, così Noris Cunaccia descrive la sua attività di raccolta delle erbe spontanee. Una frase che riassume benissimo il suo modo di vivere il territorio.
Il prato, per Noris, è come un animale, un grande essere vivente composto da una moltitudine di elementi vegetali che formano un tutt’uno, e che, come un animale da latte, deve essere accudito e protetto (in A. Costner e A. Longo, Cibo e paesaggio, 2021)

Fotografia, riprese e montaggio di Andrea Colbacchini
Un progetto di Alberto Cosner e Angelo Longo
Interviste di Angelo Longo

in collaborazione con:
AlpFoodway | Cooperativa di ricerca TESTO | Interreg Alpine Space

prodotto da

tsm|step, 2018

trasmesso da

History Lab, 2020

ANNO

2018